3 letture estive per bambini

libri pesci bambini

Tempo di lettura del post: 3 minuti

Fabio, alla sua ennesima merenda, mi ha chiesto se poteva mangiare un “vignettista”. Gli ho chiesto di cosa si trattasse, così mi ha descritto un gelato racchiuso tra due biscotti sopra ai quali sono stampate delle barzellette. “Ah, il cucciolone!”, ho affermato. E mi ha fatto notare come in quel gelato non ci fossero affatto dei cuccioli, bensì delle vignette. “Però mamma non le capisco mai quelle barzellette”. Mi ha confidato un po’ deluso. “Non preoccuparti, quelle storielle non sono mai riuscite a far ridere nessuno.

Sai cos’è “maresco”?

Succedeva che anche Claudio, quando era piccolo, inventava nuovi termini per esprimere meglio le sue sensazioni. Ad esempio, ha iniziato a identificare tutto ciò che riconduceva a qualcosa di esotico e marino con il termine “maresco”. Contagiati da Claudio, questa parola è stata adottata da tutti in famiglia. Non siamo stati capaci di trovare un sinonimo che potesse rendere meglio l’idea di come invece facesse “maresco”. Così, un succo di frutta con ananas e cocco tra gli ingredienti, diventa certamente un “succo maresco”, un paio di pantaloncini decorati con piccole palme, è sicuramente “abbigliamento maresco”, un soprammobile con conchiglie e faro è indubbiamente… beh, avete capito!

Ci sono anche i libri “mareschi” nei quali, di sicuro i pesci sono i protagonisti più congeniali. Siccome starai partendo per le vacanze con i tuoi bambini, ho raccolto alcuni titoli (mareschi!) da mettere in valigia e leggere insieme sul lungomare.

Un mare di tristezza

di Anna Iudica, Chiara Vignocchi e Silvia Borando. Editore Minibombo (2016) + 3 anni

Come è nello stile delle pubblicazioni dell’editore Minibombo, Un mare di tristezza è un albo con illustrazioni semplici ed essenziali ma capaci di evolvere in una narrazione geniale, focalizzando l’attenzione su un unico elemento della grafica che, se capovolto, stravolge completamente il senso della narrazione. Sono due gli aspetti di questo racconto per i piccoli lettori che trovo davvero degni di nota: il messaggio sulla relatività del punto di vista dal quale si guardano le cose, l’impiego narrativo di un susseguirsi di sinonimi della parola “tristezza” che certamente favorisce l’arricchimento del lessico del bambino. Qui sotto puoi guardare il book trailer del libro e alcune immagini della storia.

Pesciolino è stato il primo

di Angelo Mozzillo (Autore) e Alice Piaggio (Illustratore). Terre di Mezzo (2021) +4 anni

Alice Piaggio sfrutta il piano bidimensionale per rappresentare gli abitanti del mare di questo racconto sulla condivisione scritto da Angelo Mozzillo. In pratica, i personaggi hanno un po’ tutti l’espressione delle sogliole, anzi, il primo pesce che appare sulla scena (proprio quello che pensa di essere stato il primo) lo sembra anche. E ti dirò, a me le sogliole piacciono un sacco, non solo alla mugnaia, intendo che mi stanno super simpatiche, mi fanno già ridere per come sono state create. Hanno l’aria di qualcuno che ha dovuto raccogliere i suoi pezzi dopo un incidente!

Beh, comunque, questo albo è decisamente allegro, narrato con la freschezza che caratterizza la scrittura di Angelo Mozzillo e illustrato con l’astuzia di Alice Piaggio che sembra riuscire sempre a mettere ognuno al suo posto. Pesciolino nuota, nuota per cercare un luogo tutto per sé, invece si ritrova a fare i conti con una “marea” di invadenti vicini di casa. Nel video qui sotto puoi ascoltare una parte della storia raccontata direttamente dall’autore.

Libero come un pesce

di Jimmy Liao. Terre di mezzo Editore (2020) + 6 anni

Se al mare ti verrà voglia di catturare un pesce, dovrai assolutamente leggere questo libro illustrato. Libero come un pesce è uno dei racconti dell’illustratore e autore tawainese Jimmy Liao, conosciuto per il suo stile narrativo profondo e delicato. Nella storia, un uomo vede un pesce in un acquario e crede che questo gli stia sorridendo. Quindi lo porta a casa sua in una boccia di vetro e, convinto che quella creatura possa risolvere la sua solitudine, lo tiene sempre al suo fianco.

Gli dà persino la buonanotte! Poi, durante un sogno incredibile, l’uomo intraprende una passeggiata in piena notte per seguire la boccia che fluttua nell’aria. Si trova anche a ballare e a nuotare nell’oceano insieme all’amato pesce. Sarà questo un sogno rivelatore attraverso cui, il protagonista, inizierà a vedere le cose da un nuovo punto di vista, decisamente più empatico. Al risveglio sente che deve fare qualcosa d’importante per il suo amico e, quindi, si mette in cammino…

Nel video qui sotto puoi vedere il cortometraggio tratto dal libro.

Conosci altri racconti in cui i pesci sono i protagonisti della storia? Scrivimelo in un commento!

Autore

  • Ester

    Non sai cosa leggere? Cerchi racconti da leggere ad alta voce ai bambini? Vuoi essere aggiornato sulle ultime novità editoriali? Vuoi conoscere i titoli da leggere almeno una volta nella vita? Allora tieni d’occhio le recensioni sul sito. You’re welcome!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *