Lo strampalatissimo diario di Dracula il Vampiro. Racconti per Halloween

lo-strampalatissimo-diario-di-dracula-il-vampiro

Tempo di lettura del post: 4 minuti

Prosegue la selezione di racconti per Halloween di hobook con una strampalata novità fresca di stampa. Dal 5 ottobre è disponibile in libreria LO STRAMPALATISSIMO DIARIO di Dracula il Vampiro, il primo della collana Gli Strampalatissimi pubblicati dall’editore Storybox e dedicato a uno dei personaggi più mostruosi, il cupo Conte Dracula. Ma perché si tratta proprio di un diario?

lo-strampalatissimo-diario-di-dracula-il-vampiro

Tutto ha inizio dalla singolare vicenda di Cornelius Cod, un personaggio immaginario (o forse no, dal momento che qui puoi ascoltarne un’intervista) che dopo un bizzarro incidente diventa ufficialmente IL CACCIATORE DI DIARI PERDUTI. In barba a ogni diritto alla privacy (un’azione simile in letteratura è quella fatta dallo psicoanalista Dottor S. che, per vendetta, pubblicò le memorie di Zeno, il noto protagonista di Italo Svevo), Cornelius Cod concede i diari ritrovati, e appartenuti a personaggi celebri, all’editore Storybox in cambio di un lauto compenso.

Il primo della serie è proprio il diario segreto di Dracula il Vampiro ed esce in un momento che più azzeccato non poteva essere, ossia alle porte dell’attesissima notte di Halloween. La struttura del libro riconduce a quella di un diario ed è arricchita dai dettagli dell’illustratrice di Grosseto Chiara Di Vivona e dalla sua buffa rappresentazione del Conte protagonista della vicenda. Il testo è invece di Luisa Carretti, editor e autrice per bambini e ragazzi che nel 2016 ha co-fondato la casa editrice per l’infanzia Storie Cucite.

L’arrivo dell’occulto diario in casa ha portato un attimo di contesa tra me e i miei figli. Ognuno di noi voleva ottenere il primato nel leggerlo, quindi abbiamo concordato di farlo contemporaneamente purché ci fosse un segnalibro a testa (e io mantengo ancora il primato di velocità di lettura grazie ad anni e anni di esperienza in più, ah, ah). La lettura di questa graphic novel è piuttosto scorrevole, ricca di umorismo ed è un racconto adatto a un pubblico 7+. La lettura è anche facilitata dal font ad alta leggibilità Easyreading. Nelle prime e nelle ultime pagine, due facciate sono dedicate alla descrizione sintetica dei personaggi del racconto, un’attenzione sempre utile per sostenere la comprensione del testo dei bambini che iniziano a leggere in autonomia.

Un racconto autobiografico in cui Dracula il vampiro descrive una particolare vicenda a lui personalmente accaduta. Tutto ha inizio da una telefonata da parte dell’Ordine Centenario e Internazionale dei Vampiri arrivata in un momento in cui Dracula, completamente ignaro del motivo, stava gustando un delizioso infuso di sangue di cammella. Dall’altra parte del filo veniva comunicato che la sua licenza di vampiro era scaduta e, per questo, era tenuto a seguire una formazione ad hoc per rinnovarla e poter e essere ancora, appunto, un vampiro. Suonava tutto un po’ strano, soprattutto per il fatto che era stato Dracula in persona a fondare l’Ordine!

A quella telefonata, qualche giorno dopo, seguì l’email di una certa Dulcenia Sanguinosa De Aguzzis, direttrice di Tenèbria, l’Accademia per Vampiri. Dracula era ufficialente invitato a seguire un anno di corso per poter ottenere il rinnovo della licenza. Nei capitoli successivi il lettore diventa spettatore delle vicende e delle gag di un Dracula studente, alle prese con le materie d’avanguardia insegnate all’Accademia. Queste non sembrano per nulla sostenere la tradizione vampiresca. Il Conte è infatti invitato a vestirsi alla moda, a essere ‘social’, a bere tisane, a fare yoga e a partecipare a lezioni in pieno giorno.

Insieme a lui, nella scuola ci sono altri quattro studenti e aspiranti vampiri. Eppure, soltanto uno di questi, oltre ovviamente a Dracula, ha l’aria di esserlo per davvero. A poco a poco che ci si addentra nelle confessioni riportate sul diario, le vicende iniziano a far emergere qualche dubbio sull’affidabilità dell’Accademia per Vampiri. S’inizia ad avere un certo sospetto che il tutto potesse essere in realtà un complotto contro Dracula. Ma chi sarebbero i mandanti di questo tranello? Stop, non ti rivelo più nulla, non voglio mica rovinarti la sorpresa finale. Concludo con le parole espresse da chi questo libro lo ha creato.

«È stato molto coinvolgente raccontare le vicende di Dracula, ho vissuto tutta la tragicità delle sue disavventure perché anche io, in fondo, so di essere un vampiro, anche se di famiglia meno nobile della sua! Scherzi a parte, pensando a questo personaggio, così spaventoso nei miei ricordi, ho cercato di immaginarlo alle prese con la scuola, il mondo contemporaneo e le sue contraddizioni. Mi sono divertita a scrivere questa storia e spero possa divertire anche lettori e lettrici» 

Luisa Carretti

«Dracula è da sempre uno dei miei personaggi preferiti e in questo libro è divertentissimo, perciò è stato veramente un piacere disegnarlo, è venuto tutto molto spontaneamente. Ho cercato di creare una mia versione, anche in base al carattere del personaggio, con uno sguardo alle rappresentazioni più iconiche. Se potessi incontrarlo, al “mio” Dracula darei un bell’abbraccio, che di sicuro lo infastidirebbe!»
Chiara Di Vivona

Come anticipavo, LO STRAMPALATISSIMO DIARIO di Dracula il Vampiro è solo il primo dei tanti diari ritrovati da Cornelius Cod. Il ricercatore ha già in mano anche quello di Cenerentola, della Befana, di Tutankhamon e di Napoleone. Chissà cosa vi avranno scritto! Posso però anticiparti che, visto il periodo, il prossimo reperto consegnato all’editore Storybox è Lo STRAMPALATISSIMO DIARIO di Babbo Natale (in uscita a novembre). Correrai a leggere i segreti annotati?

Titolo: LO STRAMPALATISSIMO DIARIO di Dracula il Vampiro
Autore, illustratore: Luisa Carretti, Chiara Di Vivona
Editore: Storybox
Anno: 2023
lo-strampalatissimo-diario-di-dracula-il-vampiro

Autore

  • Ester

    Non sai cosa leggere? Cerchi racconti da leggere ad alta voce ai bambini? Vuoi essere aggiornato sulle ultime novità editoriali? Vuoi conoscere i titoli da leggere almeno una volta nella vita? Allora tieni d’occhio le recensioni sul sito. You’re welcome!

    Visualizza tutti gli articoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *