Le nuvolette. Silentbook per le prime letture

le-nuvolette-arka

Tempo di lettura del post: 2 minuti

Se segui il blog da un po’ di tempo avrai notato il mio particolare interesse verso la selezione di libri destinati ai bambini più piccoli (0-3 anni). Suscitare la partecipazione del bambino verso l’ascolto di storie è sempre qualcosa di semplice e complesso allo stesso tempo. Per innescarsi, l’amore per la lettura deve essere coltivato e, oggi più di prima, sappiamo quanto sia importante e possibile cominciare dalla più tenera età.

Gli albi illustrati dedicati ai più piccoli hanno il delicato compito d’iniziare l’interesse all’ascolto e di predisporre il terreno in cui far sbocciare i futuri lettori. Tutto ciò riesce nel momento in cui il libro è percepito/sentito come un piacevole mezzo tramite cui i grandi e i piccoli sperimentano la condivisione e l’incanto della narrazione. All’interno del genere letterario dedicato alle prime letture ad alta voce mi piace individuare quegli albi illustrati che hanno la caratteristica della semplicità seppure riescono a non essere banali o scontati. Una semplicità che nasconde, in realtà, un accurato lavoro autoriale. Semplificare, diceva Munari, non è affatto più facile del complicare, è piuttosto il contrario.

Le nuvolette

Seguendo questi principi, ecco un progetto totalmente inedito nell’ambito dei primi libri. Si tratta della collana LE NUVOLETTE – Le mie prime storie senza testo, appena pubblicata da Arka Editore. Il simbolo della serie è rappresentato da una nuvoletta sorridente, un chiaro riferimento al ballon del fumetto in quanto i libri della collana presentano la struttura, il linguaggio iconografico e il ritmo di questo genere narrativo.

Ma questi albi illustrati, contrariamente ai fumetti, non hanno testo. Le storie sono rappresentate solo dalla immagini e il pensiero è quello di proporre una narrazione chiara e coinvolgente, che possa stimolare la creatività del bambino in modo da costruire quell’atmosfera di coinvolgimento necessaria all’avvicinamento al libro e alla futura lettura autonoma.

Scatola con sorpresa

Il primo titolo della collana, Scatola con sorpresa, è realizzato da Édouard Manceau, autore e illustratore francese che ha oggi all’attivo un centinaio di libri pubblicati. In Italia conosciamo 3,2,1… Via! (La Margherita) e Un sacco di animali (IdeeAli), Bobò pupazzo distratto (Terre di mezzo).

L’albo ha due protagonisti che viaggiano di scatola in scatola, ognuna di queste li porta in mondi completamente nuovi. L’autore ha rappresentato ogni scatola con un colore diverso affinché il piccolo lettore possa distinguere e comprendere il cambiamento della scena. Un racconto movimentato e circolare dove il viaggio tra le scatole, intrapreso dai due personaggi, un gatto e un coniglio, procede sempre da sinistra verso destra, seguendo il senso della lettura.

Un simpatico albo che stimola la narrazione autonoma del bambino attraverso la lettura delle immagini.

scatola-con-sorpresa

Coco e mosca

Il secondo silentbook prime letture è realizzato da Mathis (nome completo Jean-Marc Mathis), fumettista e illustratore francese con un particolare interesse nel fare ricerca di forme attraverso i mattoncini della Lego.

Ritroviamo il suo studio geometrico anche nell’albo Coco e mosca nel quale racconta l’impresa del protagonista (Coco) impegnato a costruire una torre di cubi nonostante qualcosa tenti continuamente di ostacolarlo. Il racconto presenta i temi della perseveranza e dell’aiuto reciproco, utilizzando un soggetto molto comune nel gioco dei piccoli e trasmettendo il piacere di creare ma (soprattutto) quello di distruggere.

coco-e-mosca

Due novità da cogliere al volo e, mi raccomando, attendo i tuoi commenti con le letture inventate dai bambini.

Autore

  • Ester

    Non sai cosa leggere? Cerchi racconti da leggere ad alta voce ai bambini? Vuoi essere aggiornato sulle ultime novità editoriali? Vuoi conoscere i titoli da leggere almeno una volta nella vita? Allora tieni d’occhio le recensioni sul sito. You’re welcome!

    Visualizza tutti gli articoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *