2 albi illustrati oltre i confini e i maltempi

oltre

Tempo di lettura del post: 2 minuti

Se i confini non esistono, bisogna saper guardare oltre

Oltre è l’albo di Allegra Agliardi, illustratrice e grafica di Milano, vincitrice nel 2009 del premio come giovane illustratrice dell’anno, al Festival dell’Illustrazione di Pavia. Nel retro della prima di copertina, il libro si apre con un’esplosione di colori. Questi definiscono un occhio e suggeriscono l’infinito di ciò che possiamo guardare, oltre al nostro sguardo. Il testo è composto da frasi brevi nelle quali il tempo verbale (che suggerisce l’azione) è evidenziato, per essere letto con maggior veemenza. Una frase, poi uno spiraglio da cui guardare, infine un panorama. Così prosegue questo originale racconto che invita il lettore a restare in contatto con tutto ciò che accade intorno per essere partecipe delle infinite possibilità che la vita offre.

Le prime tavole sono dedicate agli eventi concreti, le sensazioni piacevoli dell’immaginarsi a compiere le cose che, ogni giorno, accadono sul nostro pianeta. A un certo punto l’autrice offre al piccolo lettore le lenti di un binocolo molto speciale per vedere quello che ancora non riesci a vedere. Da qui s’inizia a giocare con la fantasia, con l’immaginazione, con ogni cosa che supera i confini… Tutto ciò che bisogna fare è seguire l’invito di entrare… in una storia.

oltre
Titolo: Oltre
Autore, illustratore: Allegra Agliardi
Editore: EDT-Giralangolo
Anno: 2020

Senza lampo né maltempo, possiamo stare insieme?

Infine, vi presento un albo davvero molto particolare, l’ultimo di questa carrellata. L’autrice è la francese Eléonore Douspis, grafica freelance che dedica il suo tempo libero all’illustrazione di libri per l’infanzia. La sua formazione in ambito di design e grafica è evidente anche nei suoi albi illustrati, formati da pitture vettoriali ordinate e pulite. Nonostante l’aspetto lineare, il racconto Senza lampo né maltempo trasmette diversi livelli di significati emotivi. Partendo da uno spunto metaforico, rappresentato dall’incessante pioggia che, inspiegabilmente, si manifesta solamente all’interno della casa della famiglia protagonista del racconto, la lettura suggerisce una miriade di riflessioni esistenziali.

La famiglia cerca di adattarsi alla pioggia dentro casa, i due bambini hanno l’aria triste e desolata. Fuori di casa splende il sole, la gente è ignara di ciò che gli sta succedendo. A scuola, i due bambini si isolano. Quella pioggia per loro è un segreto da tenere celato al gruppo dei pari. Dentro casa la situazione peggiora drasticamente. L’umidità fa apparire muffe, oltre a flora e fauna palustre. La vegetazione continua a espandersi così tanto da non riuscire più a essere contenuta dalle mura di casa. Diventa quindi impossibile nascondere il segreto.

Il risvolto è positivo. I bambini, anziché giudicare, si entusiasmano di quella situazione tanto bizzarra e entrano in quella casa come se entrassero in un parco avventura. I bambini non credono ai loro occhi. Non hanno mai visto un simile spettacolo! Le mura scricchiolano, la luce entra. La solitudine e l’isolamento cessano di esistere.

Titolo: Senza lampo né maltempo
Autore, illustratore: Eleonore Douspis
Editore: EDT-Giralangolo
Anno: 2021
senza-lampo-ne-maltempo

Autore

  • Ester

    Non sai cosa leggere? Cerchi racconti da leggere ad alta voce ai bambini? Vuoi essere aggiornato sulle ultime novità editoriali? Vuoi conoscere i titoli da leggere almeno una volta nella vita? Allora tieni d’occhio le recensioni sul sito. You’re welcome!

    Visualizza tutti gli articoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *