Tararì Tararera: la trilogia di racconti che rompe i confini linguistici

tarari tararera

Tempo di lettura del post: 1 minuti

Tararì tararera, il piccolo Piripù Bibi fa i capricci. Senza farsi vedere dai suoi si allontana da casa, addentrandosi nella giungla. Nascosto dietro un cespuglio scorge un piccolo Bubolo (sembra un ghepardo ma è in lingua Piripù) e si prende gioco di lui facendolo inciampare sopra a una liana.

Le risate però durano poco perché ecco spuntare la sua feroce mamma. Piripù Bibi scappa via più veloce che può ma è completamente ignaro dei pericoli che la giungla riserva. Un grosso elefante incontrato per caso lo salva, si prende cura di lui e lo aiuta a ritrovare la sua famiglia.

Tararì-tararera

Se imparare a parlare è un processo spontaneo per i bambini, giocare con il linguaggio è un’opportunità che possiamo dare fin dall’inizio di questa importante conquista che avviene durante l’età evolutiva.
Leggere un libro in lingua Piripù, il divertente idioma inventato dall’autrice Emanuela Bussolati, è un’occasione per raccontare una storia ricca di onomatopee, tonalità ed espressioni.

I suoni del libro sono inizialmente strani e ignoti, poi, leggendo e rileggendo, diventano incredibilmente familiari e comprensibili. La narrazione coinvolge sia chi la racconta sia chi l’ascolta. Si crea un’atmosfera complice e divertente, si vive quella particolare magia data dalla lettura.

Tararì-tararera

Ecco alcuni consigli per il lettore ad alta voce alle prese con il Piripù. Per entrare in confidenza con le parole e rendere fluida la narrazione, il racconto deve essere per forza letto e riletto, meglio se in solitaria, prima di essere proposto ai bambini.

La lettura diventa animata quando si pone una particolare attenzione agli accenti, alla punteggiatura, alla diversificazione delle parole scritte in piccolo da quelle che presentano un carattere maggiore, alla lunghezza dei toni, alle pause, ai sorrisi, ai pianti…

Il testo offre diversi suggerimenti alla lettura e ispira percorsi sempre nuovi. Se sei pronto/a a coglierli il risultato sarà quello di ottenere una storia comprensibile e giocosa. Ti accorgerai, forse un po’ stupito, di conoscere il linguaggio dei Piripù.

Il libro è vincitore del Super Premio Andersen 2010 – Libro dell’anno.

Titolo: Tararì tararera
Autore, illustratore:  Emanuela Bussolati
Editore: Carthusia
Anno: 2009

Autore

  • Ester

    Non sai cosa leggere? Cerchi racconti da leggere ad alta voce ai bambini? Vuoi essere aggiornato sulle ultime novità editoriali? Vuoi conoscere i titoli da leggere almeno una volta nella vita? Allora tieni d’occhio le recensioni sul sito. You’re welcome!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *